Municipio S. Antonino
Via Municipio 10
6592 Sant'Antonino
tel. 091 850 20 90 | fax 091 850 20 99
Casella Postale 446
cancelleria@santonino.ch
Orario degli sportelli
Lunedí - Venerdí
dalle 14.00 alle 17.00
Cerca nel sito  |  Sitemap
lunedì 26 ottobre
Consuntivi

Consuntivo 2019

 
 
Il Municipio ha licenziato nel mese di febbraio 2020 i Messaggi Municipali per la presentazione dei consuntivi del Comune e dell’Azienda Acqua Potabile, che chiudono entrambi in modo positivo.
 
Il risultato del comune chiude con un avanzo d’esercizio pari a fr. 116’958.92 e il moltiplicatore d’imposta confermato al 65%.
 
Si ricorda che il preventivo 2019 è stato condizionato dalla revisione al ribasso del gettito inerente le persone giuridiche dopo l'annuncio nel mese di ottobre 2018 della riorganizzazione interna di un’importante contribuente, malgrado questo, si è riusciti a mantenere una situazione finanziaria stabile garantendo tutti i servizi alla collettività e laddove resosi necessario potenziati.
 
Nel dettaglio delle cifre si rileva come i costi legati alla spesa pubblica ammontano a 9.4 mio., che significa un aumento di 0.7 mio. A questo si aggiungono gli ammortamenti contabili sull’attivo fisso pari a 0.6 mio.
 
Nel grafico sottostante è esposta la ripartizione delle spese dei singoli dicasteri. Il Municipio rimane vigile sulle spese che sono di sua diretta competenza perseguendo la ricerca dell’ottimizzazione con conseguenti risparmi di spesa.
 
Gli aumenti, a parte qualche eccezione, si riscontrano in quelle voci legate alla previdenza e il sostegno sociale o a quelle partecipazioni alla spesa pubblica a livello cantonale direttamente condizionate dall’incidenza del moltiplicatore e della forza finanziaria che, ricordiamo, si rifà ai parametri degli anni precedenti dove si conosceva un gettito fiscale maggiore. 
 
La situazione andrà normalizzandosi nel corso dei prossimi anni con l’attualizzazione dei parametri fiscali e la rispettiva diminuzione delle voci di spesa correlate.
 
Nell’analisi di dettaglio dei vari dicasteri spicca il risultato negativo del dicastero rifiuti che vede una copertura dei costi scesa al 37% (in precedenza attorno al 50%). In proiezione futura questo dato è allarmante poiché, dal 2020, si dovrà garantire, come da imposizione Federale, una copertura integrale delle spese cagionate dalla raccolta e dallo smaltimento dei rifiuti con la tassa base e le tasse causali.
 
Dal profilo delle entrate, al netto delle imposte, si contano 4.14 mio. Queste entrate sono composte dalle varie tasse comunali emesse per servizi forniti come fognatura, rifiuti, ecc. e dalle partecipazioni legate alle convenzioni sottoscritte dal comune in primis la nuova convenzione con AMB, nonché dai vari sussidi.
 
A questi introiti vanno aggiunte le sopravvenienze fiscali derivanti dagli esercizi precedenti, non valutabili a priori, e pari in questo esercizio ad 1 mio. 
 
Il fabbisogno d’imposta si fissa quindi a 5.6 mio, ripartito in modo pressoché identico fra persone fisiche e giuridiche.
 
Gli investimenti fatti nel corso dell’anno sono stati di fr. 1.8 mio e riguardano principalmente il dicastero traffico (44%) e la protezione dell’ambiente (30.73%). Altro interessante investimento rilevato concerne l’amministrazione generale (18%) con, in particolare, l’acquisizione di circa 20000 m2 di terreno in zona Canvera che saranno destinati a opere di interesse pubblico.
 
L’Azienda Acqua Potabile chiude con un utile di fr. 11’972.36, dopo un ammortamento straordinario sull’attivo fisso di fr. 12’982.90.
 
Le entrate derivanti dalle tasse per l’approvvigionamento sono state pari a ca. 310’000.00 fr. e in linea con gli anni precedenti, mentre le spese per il funzionamento dell’acquedotto sono state di ca. 220’000.00 fr., ai quali si aggiungono gli ammortamenti contabili di ca. 73’000.00 fr.
 
Gli investimenti mirati al mantenimento dell’ottimo stato dell’acquedotto comunale e alla sicurezza della qualità dell’acqua erogata sono stati di ca. 135’000.00 fr. Questo dato è sensibilmente inferiore rispetto a quanto indicato a preventivo, ma motivato dal posticipo di un cantiere previsto nella seconda metà dell’anno.
 
Si rimarca inoltre che il risultato conseguito è stato ottenuto con l’applicazione di tariffe al minimo previsto dal Regolamento comunale.
 
In aggiunta ai conti consuntivi, sono stati distribuiti due messaggi per l'approvazione dei bilanci iniziali 2020 in modalità MCA2 per il Comune e per l'Azienda Acqua Potabile.